RICERCA SCIENTIFICA






Per la Ricerca Scientifica a
Claudia Bagni

Professore Ordinario presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Tor Vergata e Direttore del Dipartimento di Neuroscienze Fondamentali dell’Università di Losanna, Claudia Bagni, è da oltre quindici anni impegnata in un Progetto ambizioso: lo studio del cervello ed in particolare di quelle molecole che regolano i meccanismi alla base dell’apprendimento e dei disturbi comportamentali, con la convinzione che la ricerca traslazionale permetterà lo sviluppo di strategie terapeutiche per diverse disabilità intellettive quali la Sindrome dell’X Fragile, l’Autismo e la Schizofrenia. A Claudia Bagni ed al suo Gruppo di lavoro, il merito di aver scoperto come sia l’assenza di una particolare proteina, denominata FMRP, alla base della Sindrome dell’X Fragile, considerata la forma di disabilità intellettiva ereditaria più frequente nella popolazione, sindrome che si manifesta con difficoltà di apprendimento, deficit di attenzione e disturbi del comportamento. Di grande risonanza scientifica le sue recenti scoperte sull’autismo e sulla sua insorgenza nella fase embrionale del nascituro. Va inoltre iscritto a suo merito, accanto alla intensa attività di ricerca e docenza, la capacità di proporsi come guida sapiente e sicura dei tanti studenti che si sono laureati, nel corso degli anni, in Biologia svolgendo una tesi sperimentale presso il suo laboratorio. E nell’assegnarle il Premio “Pavoncella alla creatività femminile” per la Ricerca Scientifica, la Giuria non poteva infine ignorare il ruolo da lei svolto quale convinta sostenitrice della promozione delle pari opportunità nel mondo accademico dove le donne rappresentano ancora una ingiusta minoranza.

Sabaudia, 17 giugno 2017

                                                       

La Presidente
Fiorenza Taricone