SOCIALE






Per il Sociale ad
"Una mano tira l'altra"

Lavorare sulla Diversità, per la Diversità, dando all’altra Metà del Cielo, la possibilità concreta di sentirsi parte viva ed integrante di una società che ha ancora difficoltà ad accogliere i diversamente abili. Questo l’intento che anima “Una mano tira l’altra”, la Cooperativa Sociale Integrata di Terracina, che non si limita a fornire un percorso lavorativo a persone  svantaggiate ma si occupa di riabilitazione dell’età evolutiva, in un’ottica di formazione permanente nell’ambito della  diversità. Emanuela, Marta, Sara ed Ilenia, le giovani professioniste che, insieme ad Antonio e Riccardo, hanno teso le loro mani al futuro dei più fragili, gestiscono nella sede della cooperativa non soltanto laboratori didattici ma anche una sala di riabilitazione ed una bottega etica dedita all’economia solidale, con la vendita di prodotti biologici. Un mondo multiforme ed accogliente che vede nel diversamente abile non già un peso per la società ma un lavoratore capace di intervenire nello sviluppo della stessa, con piena dignità. Un lavoro di squadra, spesso istituzionalmente ignorato o sottaciuto, che si traduce in un punto di riferimento sicuro, anche per chi vive i problemi legati alla neuropsichiatria infantile ed ai disagi dell’età evolutiva. Ed  è questo costante e generoso Impegno sociale sul Territorio che la Giuria del “Pavoncella” ha voluto, all’unanimità, riconoscere e sottolineare.

Sabaudia, 17 giugno 2017

                                                       

La Presidente
Fiorenza Taricone